LAC Lugano Arte e Cultura

 Lugano è una città con un patrimonio culturale straordinario

Dal nostro hotel è comodamente raggiungibile anche il nuovo centro culturale LAC Lugano Arte e Cultura, dedicato alle arti visive, alla musica, e alle arti sceniche, che si candida a diventare uno dei punti di riferimento culturali della Svizzera. 


Prossimi spettacoli LuganoMusica

Le Concert des Nations / Jordi Savall

Tous les matins du monde – repertorio francese da camera tra ‘500 e ‘700

  • 6 Dicembre 2019, 20.30
  • LAC, Sala Teatro

Con i suoi ensemble Hesperiòn XXI e La Capella Reial de Catalunya, il musicista spagnolo Jordi Savall è stato scopritore di musica antica e delle culture del Mediterraneo, facendole rivivere in concerti e incisioni. Con Le Concert des Nations si dedica al repertorio europeo secondo un’interpretazione rinnovata e una prospettiva storica rigorosa. Il programma francese di questo concerto rievoca le atmosfere del film culto Tous les matins du monde. La colonna sonora del film del 1991, diretto da Alain Corneau, ha fatto conoscere al grande pubblico Savall e la musica di Marais, Rameau, Couperin, Lully cosi come la figura misteriosa del violista da gamba e compositore Sainte-Colombe.


Grigorij Sokolov, piano

Mozart, Brahms

  • 16 Dicembre 2019, 20.30
  • LAC, Sala Teatro

I suoi ammiratori sanno bene che rimanere incollati alla sedia ad applaudire alla fine dei concerti di un gigante come Sokolov regala all’ascoltatore una terza parte di programma, quella fatta d’innumerevoli bis, con cui non disdegna di omaggiare il suo pubblico. E’ solo una delle qualità di un artista in grado di immergersi nella musica svelandone sempre nuove profondità nascoste.


Prossimi spettacoli LuganoInScena

Balletto di Roma - Lo Schiaccianoci

  • 14 dicembre 2019, 20.30
  • 15 dicembre 2019, 16.00
  • LAC, Sala Teatro

Esposizioni temporanee in programma al MASI


William Wegman. Being Human

  • 08 settembre 2019 - 06 gennaio 2020

Una selezione di cento immagini del celebre fotografo statunitense William Wegman che hanno come soggetto privilegiato i cani di razza Weimaraner: ritratti per anni dall’artista, mettono in scena la natura umana, rappresentando personaggi, tendenze di moda e movimenti della storia dell’arte.


Julian Charrière Towards No Earthly Pole

  • 27 ottobre 2019 - 15 marzo 2020

Attraverso la mostra "Towards No Earthly Pole" il Museo d'arte della Svizzera italiana rende omaggio all'artista svizzero Julian Charrière, tra i pìù innovativi e promettenti della sua generazione. La mostra prende nome dall'ultimo omonimo progetto di Charrière, un film che ha iniziato nel 2017 e che ha realizzato in alcuni dei luoghi dai climi più difficili al mondo, tra cui i ghiacciai svizzeri del Rodano e dell’Aletsch, il Monte Bianco, l'Islanda e la Groenlandia. Il progetto verrà presentato in anteprima al MASI. Il progetto espositivo sarà in seguito presentato, in una versione riadattata, all’Aargauer Kunsthaus di Aarau e al Dallas Museum of Art.